Il nostro pregiato olio extravergine di oliva
Furono i coloni Fenici e Greci ad introdurre in Istria l'ulivo e l'insieme delle loro conoscenze tecniche e gastronomiche.
Successivamente i Romani, all'epoca dell'Impero, si accorsero della notevole predisposizione di “quei terreni e di quel microclima adriatico” alla coltivazione dell'ulivo.

In quell'epoca l'olio istriano vantava l'appellativo di “migliore tra gli olii”.
Ne tessevano le sue lodi il medico greco “Galeno”, “Plinio il Vecchio” e “Marco Valerio Marziale”, il maggior scrittore romano di epigrammi, che per descrivere la sua città natale, Cordoba, disse che è “perfetta come l'olio dell'Istria”.
In seguito, durante il periodo della “Serenissima Repubblica di Venezia”, la coltivazione di questa pianta raggiunse il suo massimo splendore e l'olio preferito dai notabili veneziani era proprio quello prodotto nella zona istriana.

Grazie alle particolarità del suolo e del clima, la terra d'Istria è dunque da secoli particolarmente adatta alla coltivazione dell'ulivo.

L'olio Dulcis Olivetum con il suo colore tendente al verde e la sua trasparenza, insieme al sapore amarognolo caratteristico, rappresenta un perfetto alleato per una saporita, sana ed equilibrata dieta mediterranea. Il suo gusto deciso e unico conferisce alle pietanze un valore aggiunto davvero notevole.

L'olio Dulcis Olivetum è ottenuto grazie alla spremitura meccanica delle sole olive coltivate nella nostra azienda senza aggiunta di alcun altro elemento, come avviene invece per molti oli in commercio. Le olive vengono raccolte solamente a completa maturazione.

Il processo di ottenimento dell'olio è seguito passo per passo dall'Agronomo di Dulcis Olivetum. Le piante del nostro uliveto vengono costantemente controllate e accudite. Ogni nostra azione all'interno del ciclo produttivo è improntata al massimo rispetto dell'olivo e del suo frutto al fine di esaltarne totalmente il carattere, l'aroma ed il gusto. Il raccolto e la lavorazione dell'oliva avvengono direttamente in loco tra ottobre e novembre. L'oliva viene spremuta subito dopo il raccolto, in modo da preservare tutte le proprietà organolettiche e salutistiche. Questa fase risulta essere molto delicata dato che la tempestività in questo passaggio permette di ottenere un prodotto finale che sia il più genuino e naturale possibile. Dopo la spremitura delle olive, l'olio viene conservato in botti di acciaio al buio ad una temperatura costante tra i 15° e i 18° per circa due mesi. A febbraio si procede poi con l'imbottigliamento.